martedì 16 luglio 2013

Variazione sul tema: fagottini alla marmellata




In questo piccolo e riservato posto che è il mio blog confesso un mio grande amore...l'IKEA.
Amo andare e perdermi per l'IKEA, e qui in Piemonte c'è una delle sedi più grandi d'Europa e quindi il mio amore non può che crescere in maniera direttamente proporzionale ai metri quadri di esposizione.
Ma oltre alla parte mobili, adoro fare un giretto anche nella parte "food" ed è qui che nel mio ultimo giro ho comprato al marmellata ai frutti rossi dell'ikea.
Me n'ero dimenticata e ieri sera aprendo la dispensa l'ho vista ed ho deciso di fare dei buonissimi e fragranti dolcetti per la colazione di stamattina.

La ricetta base della pasta viene dal sito di Giallo Zafferano, a cui io ho apportato le modifiche di ridurre un pochino il burro ed aggiungere un cucchiaio di zucchero per contrastare l'acidità della marmellata ai frutti rossi.
Inoltre, se farete la ricetta in questi giorni, fate fare dei passaggi ai dolcetti in frigo prima di infornarli, il burro risente eccome di questo caldo.

Ecco le dosi e buon lavoro

150 gr. burro
300 gr. farina
250 gr. ricotta fresca
1 cucchiaio di zucchero
marmellata q.b.

Tagliare il burro ben freddo da frigo a pezzetti e metterlo nella planetaria insieme agli altri ingredienti. Con il gancio K mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla.
Prendere la palla, avvolgerla nella pellicola e metterla nel frigo per circa 30 minuti (io l'ho lasciata un'ora).
Passato il tempo di riposo in frigo, stendere la pasta in uno spessore di circa 4-5 mm e tagliarla con un coppapasta, io ne ho usato uno tondo da 10 cm.
Rimpastare pure l'impasto e ristenderlo e fare altri cerchi.
Continuare così fino a quando l'impasto non sarà esaurito.
Al centro di ogni cerchio mettere un cucchiaio di marmellata, chiuderlo e sigillare i bordi con una pressione delle dita e se serve con i rebbi di una forchetta.
Si otterranno così delle mezzelune.
Cuocere per circa 20-25 minuti a 180 gradi.

NOTE:
Se non si ha il coppapasta si può fare come suggerito da giallo zafferano e tagliare dei quadrati di circa 10cmx10cm, in modo da piegarli ed ottenere dei triangoli.

Dopo che ho fatto i fagottini, mentre aspettavo che il forno raggiungesse la temperatura, li ho fatti riposare un pò in frigo a causa del caldo estivo.

Faccio spesso questo dolce, ma con tutto l'impegno che ci metto, non riesco proprio a non fare uscire un pò di ripieno quando poi sono in forno.
Mentre li preparo sono sicura di sigillarli bene, ma in forno mi rivelano sempre qualche sorpresa.


Nessun commento:

Posta un commento