domenica 15 febbraio 2015

Doppia ricetta : Brioche light con Nutella homemade








È la neve ha di nuovo imbiancato la città.
Qui in campagna e' tutto candido e imbiancato, e non ci si dispera nemmeno.
Tanto è domenica e quindi al massimo si sta chiusi in casa.
Poi, quello dello star chiusi in casa da noi è diventata un pochino un abitudine a causa delle varie influenze che puntuali come le tasse arrivano giusto il venerdì.
Sarà sfiga? 


Io al momento, non mi esprimo, ma faccio gli scongiuri affinché la primavera arrivi presto, e che il sole si porti via tutti i microbi che c'infestano casa, e corro in cucina.

Oggi ricetta doppia: brioches super leggere (perchè siamo malaticci e non dobbiamo provare oltre il nostro fisico) ed una "nutellina" veloce veloce ( affinché il cioccolato rallegri il nostro spirito).

La ricetta delle brioche viene dal sito "Dolci a Gogo", che è un sito molto carino, quindi se volete potete andare a dare una sbirciatina.
Io ho teniuto questo impasto come base, ma ho farcito i miei cornetti, mentre la ricetta originale li prevedeva vuoti.




INGREDIENTI 

LIEVITINO
15gr. lievito di birra
100 ml. di acqua tiepida
130 gr. farina 00

IMPASTO
220 gr. farina di farro
100 gr. farina 00
50 gr. farina di Manitoba
150 gr. zucchero di canna
20 gr. miele
125 gr. latte
120 ml. olio di semi di girasole
1 pizzico di sale
scorza di arancia e/o limone grattuggiata (non la parte bianca, che è amara)

PROCEDIMENTO

In una ciotola versare il lievito, l'acqua tiepida e la farina e girare velocemente fino ad ottenere un impastino amalgamato e lasciar riposare per 40 minuti.

Passato questo tempo, prendere l'impasto e versarlo nella ciotola della planetaria ed aggiungere le farine, lo zucchero, il miele, il sale, l'olio , il latte (mi raccomando appena intiepidito) e la scorza di agrumi
Impastare fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. 
Trasferire l'impasto in una ciotola con i bordi alti e coprire con un pochino di pellicola e lasciare lievitare per circa 2 ora in un luogo tiepido. Vale la regola di controllare l'impasto e quando questo è raddoppiato è giunto il momento di riprenderlo.
Quando l'impasto ha raggiunto il punto di lievitazione, prendere il panetto e stenderlo con un mattarello sul piano di legno leggermente infarinato.

Quando l'impasto è ben steso ricavate dei triangolini, ed alla base di ognuno mettete un cucchiaino di crema (se non la volete fare, potete o lasciarli vuoti come ricetta originale, oppure usare della confettura a vostra scelta) e poi richiuderli su loro stessi. partendo dalla base.*
Ricavate tanti cornetti fino a quando avete l'impasto.
Ora mettete tutti i vostri cornetti su una placca forno e lasciateli lievitare per 40 minuti.

Trascorso il tempo di lievitazione, spennellare le brioche con un pochino di latte ed infornare a 180 gradi per circa 20 minuti o fino a quando non saranno belli dorati.

* Se li farcite mi raccomando fate attenzione a chiuderli bene, altrimenti rischiate che durante la cottura la farcia decida di andarsene in giro per la placca del forno. A me in alcuni è capitato.




Siccome, io ho usato per farcirli una nutellina fatta in casa, ecco a voi anche questa ricettina (non è farina del mio sacco, ma della mamma della Fabi...quindi mia zia). La potete fare, indipendentemente dalle brioches, non sono obbligate a viaggiare insieme, ed è molto buona anche mangiata al mattino su una fetta biscottata.


INGREDIENTI 

200 gr. Nocciole
200 gr. Miele
40 gr. Di cacao
Un pochino di latte di riso per addensare



PROCEDIMENTO
 Tritare le nocciole in un mixer fino a quando il composto non diventa oleoso, ed aggiungere gli altri ingredienti.
Continuare a tritare il tutto nel mixer fino a che non si ottiene una crema densa e dal sapore avvolgente.
Conservare in frigo.

6 commenti:

  1. Che belle! Devono essere buonissime!!!😍
    Baci Pam
    vanigliazuccheroecannella.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mille per i complimenti.
      Buona domenica
      Simona

      Elimina
  2. Ho la fortuna di avere tutti gli ingredienti in casa, ora ci provo.

    RispondiElimina
  3. Eeeehhh...mi piace cucinare quando si rimane in casa...ovviamente non per la neve, almeno dalle mie parti.
    Mi chiedo però perchè si pensa sempre a cucinare, piuttosto che pulire casa...
    Passo la ricetta che sembra buonissima, alla mia amica dirimpettaia. Cucina meglio di me, io sono negata.
    Un abbraccio! Complimentissimi per il risultato!!

    RispondiElimina