martedì 4 febbraio 2014

Il mio pane




Ho razzolato ricette di pane e lievitati per mezzo web; ho letto di lieviti ed affini su ogni sito e blog che per caso o per ricerca mi capitava a tiro, ma quella che troverete di seguito è la ricetta del mio pane.
O perlomeno è una ricetta molto mia, almeno spero.
Nel senso che a furia di setacciare il web in lungo ed in largo non vorrei che fosse rimasta nei fili della mia memoria e quindi essa sia ricordo e non parto indipendente.
Ma sono abbastanza sicura che sia mia.
Ma se sui vostri blog la volete far passare per vostra fate pure.
Sul pane ed affini non credo che si possa più di tanto affermare una proprietà o altro.
Ci tenevo ad affermare che fosse la mia ricetta del pane, ma non è mia più di tante altre cose.
Quindi insomma consideriamola nostra

Ingredienti per lievitino
100 gr. farina 0
60 gr. acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero di canna
5-7 gr. di lievito secco naturale

Ingredienti per il pane
250 gr farina 0
250 gr farina di farro
260-270 gr. acqua tiepida
1 cucchiaio di olio EVO
10 gr. sale fino

Per prima cosa preparata il lievitino sciogliendo il lievito nell'acqua, aggiungendo il cucchiaio di zucchero e quando il lievito sarà sciolto aggiungere la quantità di farina richiesta ed impastare fino a formare un panetto.
Lasciar lievitare per circa 2 ore o fino a quando non avrà raddoppiato di volume e sarà bello gonfio.
A questo punto nella planetaria versare il sale, le due qualità di farina, il lievitino e l'acqua ed inviare ad impastare per una decina di minuti.
Quando l'impasto sarà bello elastico, deve essere morbido ma ben lavorabile (se è necessario aggiungere ancora acqua), togliere l'impasto dalla planetaria e metterlo a lievitare in una ciotola coperta con pellicola in un posto caldo per circa due ore o fino a quando non ha raddoppiato di volume.
Prendere l'impasto, rovesciarlo su un piano di lavoro un po' infarinato e sgonfiarlo leggermente.
Fare le pieghe come da disegnino allegato (stavolta ho dato fondo anche a tutte le mie risorse artistiche per aiutare il lettore).


Io questa volta ho ripetuto il passaggio due volte.
Si otterrà un panetto molto compatto, ma non vi preoccupate.
Mettere il panetto a lievitare in un luogo tiepido.
Io lo metto in una teglia e lo copro con una ciotola grande di vetro che funga da campana.
Passati 40-45 minuti iniziate ad accendere il forno a 200 gradi in modalità ventilata.
Quando il forno raggiunge la temperatura spruzzare all'interno del vapore con uno spruzzino d'acqua ed infornare il pane.
Dopo circa 10 minuti abbassare a 180 gradi.
Nel mio forno cuoce in 30-35 minuti, ma controllate sempre il pane, ogni forno ha le sue caratteristiche.
Quando il pane è bello dorato e se gli battete con il retro di un cucchiaio suona vuoto ed è bello leggero vuol dire che il vostro pane è cotto.
Lasciate raffreddare prima di tagliarlo.

P. S. Ma avete visto che bel pane che è venuto? Sono proprio contenta del pane che ho ottenuto.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Torta di mele e yogurt

Oggi ospiti in cucina...ecco a voi Stefania e la sua splendida torta di mele Lascio la parola a lei: Io adoro le...