giovedì 16 febbraio 2017

SALAME AL CIOCCOLATO (SENZA BURRO E UOVA)



E’ il cioccolato la cosa più buona del mondo o almeno a casa mia il pensiero diffuso è questo qui.
Non a caso il blog è popolato di ricette più o meno cioccolato. Non vi fidate? Guardate qui e qui
Ma la ricetta di oggi non è solo a base di cioccolato, ma è anche una ricetta facilissima e che richiede scarsi 15 minuti di preparazione, senza contare che non dovete accendere neanche il forno.
Beh, certo dovete aspettare almeno 4 o 5 ore perché si solidifichi in frigo, a questo purtroppo non c’è rimedio, ma l’attesa vi ripagherà con un dolcino buonissimo.

La ricetta è la visitazione di una ricetta che viene dal blog “le ricette di Berry”, ma la mia versione non è vegana ma comunque è abbastanza light da concedervi il lusso di mangiarne una fetta in più senza troppi sensi di colpa.

Quindi di seguito la lista degli ingredienti ed il procedimento.
Fatelo, il mio consiglio è di farlo con i vostri bambini o con bambini di amici, nipotini o cuginetti. La parte in cui bisogna rompere i biscotti deve essere fatta assolutamente da loro e vi farà morire dal ridere vederglielo fare.


INGREDIENTI
150 gr di biscotti secchi ( io usato Oro Saiwa, valutate voi i biscotti che preferite)
150 gr di cioccolato fondente di buona qualità
50 gr di granella di mandorle( io ho preso mandorle spellate e le ho frullate nel mixer)
60 gr di latte intero
20 gr di olio di  girasole spremuto a freddo
zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Prendere i biscotti e metterli in una busta alimentare e chiudere bene la busta, con il retro di un cucchiaio battere sul contenuto della busta fino a spezzettare i biscotti ( questa operazione la può fare tranquillamente un bambino).
Se qualche biscotto rimane grande, non vi preoccupate , sarà già decorativo a fine lavoro.
Tritare le mandorle con un mixer fino ad ottenere una granella non troppo fine.
A parte sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il latte e l’olio.
Quando il composto sarà perfettamente sciolto versare in un ciotola capiente i biscotti a “frantumati”, la granella di mandorle e il cioccolato sciolto.
Amalgamare il tutto.
Io ho separato l’impasto in due parti uguali per fare due salami. Uno per la nostra famiglia ed uno da regalare.
Prendere la carta forno e cospargere di zucchero a velo, versare l’impasto e dargli appunto la forma di un “salame”. Chiudere la carta forno a caramella, far raffreddare e mettere in frigo per 4-5 ore.

Non ci sono regole su come vada servito e se le fette devono essere sottili o spesse, mai come in questo caso “qb” è la definizione più corretta.

1 commento:

Torta di mele e yogurt

Oggi ospiti in cucina...ecco a voi Stefania e la sua splendida torta di mele Lascio la parola a lei: Io adoro le...