mercoledì 30 ottobre 2013

sempre lo stesso tasto...PANE AI FICHI


Batto sempre sullo stesso tasto l'autunno.
Non sono mai stata una fans di questa stagione, ma saranno le primavere che si accumulano, sarà il periodo sociale ed economico che stiamo attraversando, ma questa stagione che fino a poco tempo fa avevo "sfangato" è tornata in auge.
La natura che prendere congedo dal clamore e dalla confusione dell'estate e si prepara al riposo invernale, i ritmi che rallentano, le giornate con minor ore di luce.
Una strana malinconia, che ti porta a chiuderti a casa e goderti una diversa quotidianità.
Ed è proprio partendo da questa filosofia autunnale, che nasce la ricetta di oggi.
La ricetta non è mia, ma presa e rivista dal sito miele e ricotta, ma l'ho fatta già diverse volte e mi piace sempre.

PANE AI FICHI
100 gr. di farina integrale
50 gr. di farina di farro integrale
100 gr. di manitoba
240 ml. di acqua intiepidita
1 cucchiaino di miele (io ho usato melata di bosco)
1 cucchiaio di lievito secco (io uso quello biologico)
6 fichi secchi

Se usate un lievito come il mio, scioglietelo in una parte dei 240 ml. di acqua, altrimenti proseguite come sotto.
In una ciotola versare i 3 tipi di farina, il cucchiaino di sale, il lievito il cucchiaio di miele e nel centro versare a filo l'acqua.
Impastare il tutto con la forchetta, avendo l'accortezza di non toccare l'impasto con le mani, ma facendo attenzione che tutta la farina sia inglobata.
Si otterrà un impasto un pochino "melmoso".
A questo punto cospargere con un pochino di farina e mettere in un luogo caldo a lievitare per circa 1ora e mezza.
Poco prima che finisca il tempo di lievitazione, mettere i fichi in una ciotola con un pò di acqua tiepida affinchè si reidratino.
Tagliarli in 4 ed unirli all'impasto appena giunto a lievitazione.
Anche dopo la lievitazione l'impasto sarà molto appicicoso e quindi lavorarlo con una spatola.
Con la spatola unire i fichi per amalgamarli e poi versare l'impasto su un foglio di carta forno, precedentemente cosparso di farina.
A questo punto, con le mani infarinate lavorare l'impasto al fine di creare un filoncino. Sarebbe meglio aggiungere la minor quantità possibile di farina.
Infornare a 180-190 gradi per circa 20 minuti o fino a quando non sarà cotto.
Su suggerimento di "Miele e Ricotta" si può capire quando il pane è cotto, quando battendo con il retro di un cucchiaio si sentirà un rumore vuoto.

Nessun commento:

Posta un commento