lunedì 6 maggio 2013

NO KNEAD BREAD

Prima di procedere con il mio post.

Un ringraziamento particolare al sito fiordirosmarino.blogspot.it, che è un sito che visito spesso, ma nel quale non ho mai avuto il coraggio di lasciare un commento, per la splendida ricetta del NO KNEAD BREAD.
Prometto di farlo al più presto.

Sabato sera ho sfornato il mio bel pane, nonostante i consigli del sito, ho calcolato malissimo i tempi così sabato pomeriggio, con un sole splendido sono rimasta fino alle 18 a casa ad aspettare che il pane su cuocesse in forno, ma a parte questo contrattempo...il pane era buonissimo...un vero spettacolo.

E per dargli giusta gloria "bruschette" per cena.

La ricetta ed il procedimento sono simili a quelli del sito, ma se non volete fare un salto sul sito, ecco di seguito cosa ho fatto.

INGREDIENTI

400 gr. Farina Macinata a pietra n. 2 (la mia la compro al www.molinoserra.it)
100 gr. Farina 0
360 Ml. acqua di acqua tiepida
1 cucchiaino di Malto (sciolto in una parte dell'acqua)
Lievito di birra (io uso il lievito secco naturale della Natural Food) 1/2 cucchiaino
10 gr. di sale

venerdi sera h.17:00: Ho messo tutti gli ingredienti in una ciotola di vetro impastato velocemente con la forchetta, coperto con un pò di pellicola un canovaccio e messo in forno spento per tanto tanto tempo, esattamente 21 h, quindi fino alle 14,00 del sabato pomeriggio.

A quel punto, spolverare generosamente con tanta farina il piano di lavoro e rovesciare la pasta del pane su di esso.
Prendere i lembi esterni della pasta e portarli verso l'interno fino ad ottenere un bel panetto tondo tondo che va rovesciato su una teglia con la carta forno con le pieghe rivolte verso il basso.

Spolverare il pane e un bel canovaccio pulito con la farina e lasciare lievitare per altre tre ore (al lontano dagli spifferi e dalle correnti d'aria).

Dopo due ore e mezza circa, accendete il forno in modalità statica a 225 gradi, mettete dentro una ciotola con l'acqua ed un contenitore con coperchio adatto alla cottura in forno, io uso un pirex.

Appena il forno raggiunge la temperatura estraete la ciotola di pirex(coperchio compreso), che sarà rovente appoggiatela su un piano di lavoro e rovesciatevi dentro l'impasto, che a questo punto avrà e pieghe in alto e coprite con il coperchio.
Anch'esso sarà rovente, quindi fate attenzione.

La ciotola deve essere calda, altrimenti l'impasto si attaccherà e non lo staccherete a fine cottura.

Infornate per 40 minuti, passato questo tempo lasciate 10 minuti a cuocere il pane senza coperchio e per ulteriori 10 minuti a 180 gradi passando alla modalità ventilata.

A questo punto il vostro pane sarà cotto, toglietelo dal pirex e lasciatelo raffreddare su una gratella.

NOTE DELL'AUTRICE DEL BLOG

1) Naturalmente, questo è un pane di base, se vi piace potete aggiungere semini oleosi, che sono sempre buoni buoni ( sesamo, papavero e zucca).
Io ho per casa un bimbo piccolo, che appena vede il pane pretende subito una fetta, e non gli ho ancora dato pani con i semi per paura delle allergie.

2) Capitolo a parte sulle foto. Premesso che non sono molto brava a farle, quelle che a volte carico sono realmente bruttine.
Non riesco a farle meglio perchè le faccio al volo.
Volevo fotografare la pagnotta, in tutto il suo splendore, ma purtroppo i miei uomini di casa avevano nell'ordine tagliato (il grande) ed addentato la pagnotta (il piccolo).
Vi lascio quindi le foto con le fette vicino al piatto dei pomodori per le bruschette e la foto di una bella fetta di pane condita con pezzetti di pomodoro e melanzane grigliate sul piatto stesso che abbiamo usato per mangiare.


Provate a farlo.



1 commento:

  1. Grazie mille per la citazione e per il messaggio...sei stata gentilissima!
    Complimenti per il pane, mi sembra che ti sia venuto molto bene. Ti auguro una buona giornata

    RispondiElimina

Torta di mele e yogurt

Oggi ospiti in cucina...ecco a voi Stefania e la sua splendida torta di mele Lascio la parola a lei: Io adoro le...