lunedì 20 maggio 2013

No knead brioche: una ricettina che dovete provare a fare


Dopo aver postato il no knead bread, cercando qua e là su internet ho scoperto che questa tecnica si applica anche ai lievitati dolci.
Vedro' di comprare il libro.

Mi sono innamorata 
di questa tecnica.

Ma tornando alla ricetta, mi sono lanciata nel

NO KNEAD BRIOCHE

La ricetta l'ho presa dal sito Fragole e Limone

Gli ingredienti sono i seguenti

250 gr. Farina forte (io uso la "00 rinforzata"del Molino Serra)
100 gr. burro fuso a temperatura ambiente
75 gr. acqua a temperatura ambiente
2 uova medie
50 gr. miele di acacia
1 pizzico di sale
3 gr. lievito di birra liofilizzato (io uso sempre quello della Natural Food come in tutti i lievitati)

Come prima cosa unire in una ciotola tutti gli ingredienti liquidi, quali uova, burro fuso, acqua, il miele ed anche il sale mescolare.
In un'altra ciotola mettere la farina ed il lievito.
Unire i due composti e mescolare con una forchetta fino a quando il composto non sarà bello omogeneo e senza grumi.
Coprite la ciotola con della pellicola e lasciare lievitare per circa 2 ore a temperatura ambiente e poi mettetela in frigo e dimenticatela.
Si, ripeto, dimenticatela.
Potete tenerla in frigo da un minimo di 24 h ad un massimo di 5 giorni.
Io ho fatto giovedì sera la pasta e l'ho poi fatta sabato nel pomeriggio.
Quando decidiamo di fare la nostra brioche, prendiamo l'impasto dal frigo lo dividiamo in 4 parti uguali e facciamo delle palline che metteremo l'una vicina all'altro in uno stampo da plum-cake rivestito di carta forno.
Io ho usato uno stampo da 26 cm.
E lasciate lievitare fino a quando la brioche non raddoppia.
Non do un'indicazione di tempo, perché i tempi di lievitazione sono influenzati da tante cose.
Io dopo che ho messo l'impasto nello stampo l'ho coperto con pellicola e messo in forno spento a lievitare.
Quando l'impasto è ben lievitato, ho spennellato la superficie con un pochino di latte ed infornato a forno caldo ventilato a 180 gradi per circa 25 minuti.
Io quando inforno i lievitati, seguo il trucco di spruzzare l'interno del forno con uno spruzzino dell'acqua in maniera tale da creare un pochino di vapore.

Risultato: buonissima.
Resta morbida per diversi giorni ed è perfetta per la colazione.
Il mio consiglio è di provare a farla e di dire poi come vi è venuta.

Alla prossima...e buona colazione.
                                                                                         


                                                       

Nessun commento:

Posta un commento

Torta di mele e yogurt

Oggi ospiti in cucina...ecco a voi Stefania e la sua splendida torta di mele Lascio la parola a lei: Io adoro le...